Notice: WP_Scripts::localize è stato richiamato in maniera scorretta. Il parametro $l10n deve essere un array. Per passare dati arbitrari agli script, usa la funzione wp_add_inline_script(). Leggi Debugging in WordPress per maggiori informazioni. (Questo messaggio è stato aggiunto nella versione 5.7.0.) in /home/admin/web/ypeople.it/public_html/wp-includes/functions.php on line 5775
Cosa vedere a Trento: un college inglese sull'alpe della città - Trento YPeople
Loading...

Cosa vedere a Trento: un college inglese sull’alpe della città

Percorrendo la strada che dalle Viote scende verso i forti austriaci, appare un complesso di edifici in pietra che, ad un primo sguardo, somigliano molto ad un college inglese, come quelli delle celebri università di Cambridge che hanno ispirato le versioni cinematografiche di Harry Potter.

Veduta delle ex-caserme

L’intera struttura, risalente ai primi anni del ‘900, era una caserma austro-ungarica, composta da vari edifici con diverse destinazioni: dormitori, cucine, ambulatori e officine varie.

Il primo edificio, che si presenta come una piccola casetta con camino, fungeva da officina del fabbro, destinata sia alla ferratura dei cavalli che alla riparazione dei mezzi meccanici i quali costituivano l’artiglieria dell’esercito austro-ungarico.

In seguito questo edificio fu adibito ad alloggio per i forestali.

Officina del fabbro e, successivamente, alloggio dei forestali

Dal 1993 fino al 2008  l’intera struttura ospitò il Centro di Ecologia Alpina. Si trattava di un centro ricerche che contava circa 40 persone tra dipendenti e ricercatori i quali si occupavanto di allevare e studiare specie rare della flora e della fauna di questo versante di montagna.

Era infatti possibile osservare tra i rappresentanti più emblematici dei volatili alpini come il gallo cedrone, il gallo forcello, la coturnice e il gufo reale, oltre ad alcuni esemplari di grifone e un grande avvoltoio.

L’edificio più grande, in fondo del piazzale, era l’alloggio degli ufficiali e delle truppe.

Alloggio ufficiali e, successivamente, foresteria

Nel 1914 venne convertito in un presidio sanitario e, per questo motivo, chimato “l’ospedale”.

Quando diventò sede del Centro Ecologia Alpina, venne adibito a Foresteria e comprendeva locali dedicati alla ricerca, una biblioteca, una sala ristorante, un bar e 36 camere.

Il lungo edificio  ad ovest era occupato dalle stalle dove si trovavano i cavalli degli ufficiali

Stalle e, successivamente, sede amministrazione e falegnameria

L’edificio venne poi convertito per essere usato dall’amministrazione con segreterie, direzione e locali dedicati alla ricera.

Nel 2008 il Centro Ecologia Alpina è stato inglobato nelle strutture della Fondazione Edmund Mach e la struttura alle Viote è stata abbandonata.

Nel corso degli ultimi anni sono state avanzate molte ipotesi sul possibile utilizzo e destinazione di questi edifici. A noi di Trento YPeople piace immaginarlo come un fiore all’occhiello della nostra Università, da fare invidia ai rinomati college di Oltremanica.

Leggi anche:

Il Parco di Gocciadoro

No comments yet! You be the first to comment.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Loading...