Loading...

Ci troviamo a Pergine Valsugana, davanti all’Istituto scolastico Marie Curie.

Questa struttura è importante, soprattutto, perché custodisce la storia di tante vicende umane.

L’ospedale psichiatrico

Prima di essere istituto scolastico, l’intero plesso è stato ospedale psichiatrico per la degenza di malati mentali, in attività per circa 120 anni.

Venne inaugurato come istituto manicomiale nel settembre del 1882, quando l’area era di proprietà della Contea del Tirolo .

Rimase ospedale psichiatrico anche una volta che questo territorio fu annesso all’Italia, fino al 2002, ad eccezione del periodo della prima guerra mondiale, durante il quale la struttura venne trasformata in ospedale militare.

Nel secondo dopoguerra, poi, il crescente sovraffollamento della struttura portò ad aprire nuovi reparti, tra cui il reparto per malati cronici tranquilli, per lavoratori e il padiglione “Benedetti”.

Nell’ospedale, infatti, non venivano ricoverate solo persone affette da disturbi psichici, ma anche epilettici o persone con problemi neurologici.

La legge Basaglia del 1978 interruppe la pratica degli accertamenti e trattamenti psichiatrici coatti e ciò segno l’inevitabile declino dell’Ospedale psichiatrico fino alla sua chiusura ufficiale nel 2002.

Da ospedale psichiatrico a struttura scolastica

Istituto Scolastico Marie Curie

Alcuni padiglioni sono stati riconvertiti in istituto scolastico, altri nel centro di riabilitazione “Villa Rosa”.

Il video riportato nell’articolo, racconta brevemente questa storia triste di tante vicende umane. Una storia con un lieto fine, visto che l’ex ospedale psichiatrico oggi, principalmente, è un grande plesso scolastico che forma le future generazioni, mentre altri padiglioni sono delle moderne strutture sanitarie.

No comments yet! You be the first to comment.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading...