Loading...

La splendida lettera di una professoressa ai suoi alunni per la fine dell’anno scolastico in tempi di Covid

Ha fatto commuovere tutti noi. Riceviamo e pubblichiamo volentieri questa splendida lettera di una professoressa di una scuola trentina, rivolta ai suoi alunni, in occasione della fine di un anno scolastico diverso dagli altri. Un anno condizionato dall’emergenza Covid-19 che ha toccato le vite quotidiane di tutto il mondo. La prof ha preferito rimanere anonima, la lettera è firmata con il soprannome che i suoi amati alunni le hanno affibbiato: Crudelia de Blond.

Vi invitiamo a leggere le sue bellissime parole, che racchiudono, anche con velata ironia, un messaggio di speranza per un futuro radioso dei suoi alunni.

La splendida lettera di una professoressa ai suoi alunni per la fine di un anno scolastico particolare

“Carissimi, eccomi qui a salutarvi dopo tre anni di condivisione di fatiche e di scherzi, di risate e di richiami, di battute e di sviolinate, di studio e di rilassatezza. Miei cari, avrei desiderato salutarvi in altro modo: in presenza, non a distanza, ma purtroppo il periodo che stiamo vivendo non ce lo permette. E allora salutiamoci anche così. Vi auguro le cose più belle per il vostro futuro: fate di ogni giorno un giorno migliore, coltivate giardini di sogni e imparate a sorridere.

“Solo sognando e restando fedeli ai sogni, riusciremo a essere migliori e, se non saremo migliori, sarà migliore il mondo.” (Luis Sepulveda)

In questo periodo avete toccato con mano che cosa vuol dire stare distanti dai propri cari, vedere la gente soffrire e poter fare ben poco. Tutti noi abbiamo capito quanto è bello stare insieme, abbracciarci, parlare, cantare, ballare, ma insieme. Abbiamo capito quali sono le cose di valore e quanto poco contano certe altre. La salute prima di tutto, la dedizione agli altri, la lotta per un mondo migliore; e voi che siete la freschezza del pianeta, lottate perché il mondo sia veramente un posto dove vivere in pace, in serenità, senza inquinamento.

Vi auguro di conoscere tante piccole meraviglie e che la vostra vita sia veramente speciale. Ognuno di voi ha una ricchezza interna: tiratela fuori e lottate per le cause giuste . E allora pronti, attenti,via. Agganciate la vita e spaccate il mondo per renderlo più bello. E quando avrete dubbi, incertezze, difficoltà, paura, fate un respirone, girate l’angolo e ricominciate. Coraggio e determinazione aiutano a rialzarsi. Le vostre parole d’ordine siano: Freude – Mut – Kraft – Optimismus – Hoffnung.

Arricchite il vostro bagaglio di conoscenze e pensate con la vostra testa. Non permettete che, per debolezza, per paura di perdere gli amici, per stanchezza, gli altri decidano per voi. Vi auguro di trovare sempre la forza di mettervi in gioco, di tentare e non di tirarvi indietro. Felicità è anche cancellare le cose sbagliate e iniziare ancora, di nuovo, ancora e di nuovo. Insomma: spaccate il mondo!

E preparatevi via via un bagaglio di ricordi; vi aiuteranno a sorridere nei momenti difficili. Scusate questa vecchia prof. Crudelia se a volte o spesso vi ha sgridato o richiamato. L’ho sempre fatto con l’intento di scuotervi, di darvi ulteriori possibilità e di tirare fuori il meglio di voi. E poi si sa, si deve perdonare chi ha solo mezzo neurone.

Ricordatevi che vi voglio bene; vi seguirò come una farfalla, così, se mi accorgerò che mollate l’ancora per paura di affrontare i momenti più difficili, vi svolazzerò intorno incitandovi con: “Avanti, sempre avanti. Se picchio, picchio forte anche se sono per la non-violenza”. Miei cari, grazie per aver rallegrato e reso migliore il mio lavoro d’insegnante. Un abbraccio forte a tutti voi. Rimarrete nei miei ricordi più cari.

Con nostalgia, simpatia e affetto.

Crudelia de Blond (G.N.)

Leggi anche:

Comprare le sigarette in tempi di Covid-19: il Video di un Tabacchi di Ronzone

Coronavirus in Trentino: per la prima volta zero contagi e zero decessi

No comments yet! You be the first to comment.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading...