Loading...

Trentino, padre e figlio feriti da un orso a 1500 metri

“L’orso è uscito dal bosco come un fulmine” afferma il padre di Cles, dopo essere stato aggredito, insieme al figlio, da un orso, mentre camminavano sul Monte Peller. Il racconto del 58enne, macellaio del paese, è molto forte. E’ infatti intervenuto per salvare il figlio 28enne che era stato gettato a terra dall’animale.

Trentino, padre e figlio feriti da un orso a 1500 metri

E’ stato proprio lui ad avere la peggio. L’orso, infatti, si è scagliato contro di lui colpendolo alle gambe.

A quel punto il padre lo ha raggiunto per difenderlo, e proprio in quel momento, l’ha morso a una gamba, un braccio e una mano, poi se ne è andato, fortunatamente. “Avrebbe potuto ucciderci”.

Tutto ciò è avvenuto in pochi attimi, affermano.

I due stavano perlustrando il bosco nella zona di Fontana Maora, a Verdé. Si trovavano a 1500 metri e si stavano preparando a una battuta di caccia in quella zona, che conoscono molto bene.

Non  avrebbero mai pensato a un inccontro ravvicinato con questo animale, ma quando se lo sono trovati davanti e dopo aver aggredito il figlio, il padre si è gettato su di lui avendo la peggio, poichè morso. Dopo che l’orso se ne è andato, si sono diretti, sempre a piedi, verso il laghetto di Verdé, dove avevano parcheggiato, e si sono diretti verso l’ospedale di Cles.

Il più giovane se l’è cavata, il genitore ha dovuto subire, invece, un intervento alla caviglia. Mentre veniva curato, ha avvertito la madre, che, precipitatasi all’ospedale è rimasta in stato di choc.

Sono poi intervenuti i forestali della Provincia Autonoma di Trento per raccogliere le testimonianze. Il comandante Masè ha dichiarato che si potrebbe trattare di una specie femmina, messa in stato di allerta per difendere i cuccioli.

La zona di Monte Peller, specificatamente la Val di Tovel, è abitualmente frequentata da questo animale, ma non si erano mai verificati incontri ravvicinati e aggressioni.

Si riapre così la discussione sulla pericolosità degli orsi, dato che si tratterebbe di un’ottantina di orsi in tutto il trentino.

Un anno fa era infatti stato catturato un orso che poi si è liberato, ma si è riuscito a riprenderlo; un mese e mezzo fa, invece, era stato sorpreso un orsetto ad arrampicarsi per un balcone, poi segnalato anche in altre località.

leggi anche:

Trento Film Festival 2020: 100 film in programmazione

È morto Daniele Bortolon: incidente al Passo Giau

avatar
Sono una ragazza a cui piace essere informata su quello che accade ogni giorno
No comments yet! You be the first to comment.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading...