Loading...

YTravel è la nuova rubrica che YPeople dedica alla scoperta delle bellezze del territorio. Si comincia dal Santuario della Madonna de la Salette, a Trambileno,  tram bis lenum, oovero “tra i due leno”, visto che il comune  sorge ia ridosso dei due rami del fiume Leno, quello di Vallarsa e di Terragnolo.

YTravel, il Santuario della Madonna de La Salette a Trambileno (Video)

L’idea di un luogo di culto si deve alle distribuzioni di beni fatte da un nobile roveretano che volle ricompensare per l’ospitalità offerta al figlio da parte del curato, rifugiatosi nella zona per sfuggire al colera.

La popolazione della zona ha origini in una comunità composta da ex emigranti che dopo avere lavorato in Francia, decise di erigere una Chiesetta dedicata alla Vergine de La Salette, apparsa a due pastorelli nella città di Grenoble.

La costruzione è immersa in una grande pineta. La terrazza di pietra su cui nasce il santuario è sorretta da tre arcate, mentre a lato si trova una scalinata in pietra. Il nucleo del Santuario è circondato da un giardino dove sono distribuiti in emiciclo i capitelli che raffigurano i momenti della Via Crucis.

Nel 1863 il Santuario fu ampliato grazie all’aggiunta di una navata e nel 1956, in occasione del centenario dell’apparizione, fu ulteriormente arricchito con decorazioni ed affreschi. All’interno, per imitare il Santuario di Grenoble, l’altare ospita la Statua di legno della Madonna con i pastorelli.

Il visitatore che arriva al Santuario si immerge immediatamente in un’atmosfera resa ancora più sacra dal favoloso ambiente circostante,  fatto di panorami mozzafiato e natura incontaminata.

Leggi anche:

Orso in Trentino, incontro con escursionista: “L’ho trattato come un cane”

Orso a Sporminore raggiunge il giardino di un’abitazione (Video)

avatar
Sono una ragazza a cui piace essere informata su quello che accade ogni giorno
No comments yet! You be the first to comment.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading...